News n°6 - 16.11.08

Comincio alla rovescia questa volta (anche perchè ho notato che solo in pochi arrivano fino in fondo alle mie news - e giù a ridare riferimenti ed indirizzi vari ... aiuto !) e parlo subito di me e di quello che si sta facendo con il vostro supporto.
Dopo la prima riunione del 6 novembre - stupendo il battesimo di fuoco all'interno della facoltà occupata e con gli studenti del collettivo Nosmet (molto carina la sigla, vero ?) attenti osservatori peraltro molto interessati: alla fine è finita con sangria, musica e qualche spruzzatina di eqf - sono state avviate 4 differenti problematiche all'interno delle aree tematiche precedentemente individuate.

Su ognuno di questi problemi, sono  già definiti (è sempre un work in progress) 4 gruppi di lavoro, tutti coordinati da un facilitatore, con i seguenti obiettivi specifici (molto in sintesi, per i dettagli vi rimando alla solita piattaforma Trio
):
- il Linguaggio della Formazione, finalizzato a contribuire a Wiki (?, da valutare) nella logica del social networking;
- le Competenze del nostro settore, dalle proposte Aif a quelle Cepas al modello del RFP toscano per arrivare ad una sua rivisitazione attualizzata;
- le nuove Regole per gli scenari futuri, le loro interrelazioni e interdipendenze con vari risvolti interessanti ad esempio sulle logiche di verifica, il monitoraggio ed i controlli delle province, la certificazione degli organismi ecc.;
- la ricerca nello Spazio Europeo dell'apprendimento, l'analisi delle fonti ed una rassegna ragionata delle informazioni necessarie per comprendere bene il contesto in cui siamo immersi.

Ci sono già i 4 facilitatori, in un gruppo scendo in campo direttamente anch'io (motivi anche di tipo logistico - organizzativo, vi confesso che l'avevo un sempre sperato, perchè è un tema che mi affascina e su cui mi sono già un impegnato), sono definite le tempistiche ed i risultati da raggiungere.

I primi appuntamenti sono già stati definiti, scegliendo spazi peraltro coerenti anche al tipo di attività che andremo ad affrontare (tutto aiuta, anche la logistica):
per il Linguaggio, Biblioteca delle Oblate giovedì 20.11 alle 17.30alle 18.20;
per le Regole, dovremo riunirci probabilmente a Novolab all'inizio della prossima settimana; 
così per le Competenze, dentro la facoltà di Scienze della formazione, da fissare proteste permettendo;
mentre per lo Spazio Europeo, il 21 a Livorno a margine del convegno FSE (e qui ne approfitto subito per segnalarvelo: da non perdere !).
Per tutti gli aggiornamenti seguite sempre il forum Trio (giuro, non ve lo dico più) o contattate direttamente per email il facilitatore.

Per partecipare attivamente, o anche solo per dare un'occhiata o magari un contributo, un'idea, un suggeriemnto, seguite le regole sempre descritte in quel solito posto innominabile.
Tutti i 4 gruppi partono dalla prima fase di "Analizzare il problema", quindi altri 2 suggerimenti validi per tutti quelli che vogliono partecipare:
parlare del problema e non delle soluzioni, cercare di descriverlo sempre meglio apportando tutti i contributi possibili anche in termini di documenti che vengono condivisi, spunti vari di riflessione, ad esempio sulla ambigua definizione del problema stesso (un classico outlier, vuol dire che bisogna impostarlo meglio !): la fase si chiude solo quando si è raggiunta una sufficiente condivisione sulla descrizione del problema ... ripeto, tenetevi per ora le soluzioni nel cassetto.
Poi seguiranno le altre fasi "Progettare", "Valutare" ed "Implementare" ma abbiamo tempo per parlarne un'altra volta.

Se invece avete altre idee per allargare lo spazio del confronto (e qui vorrei ricordare anche gli spunti raccolti nel brainstorming tenuto al Festival della Creatività), o suggerimenti per lanciare altre tematiche su cui eventualmente avviare altri gruppi di miglioramento per lavorare su qualche altro problema differente da questi 4 già attivi, dovete rivolgervi al gruppo che io chiamo TT (da Theme Team, a proposito: abbiamo fatto anche la prima riunione interna del TT presso la Fortezza da Basso durante il Dire & Fare: spero sia benaugurante anche questo): al momento è composto da 11 persone (proprio come una squadra di calcio !) che stanno curando la loro preparazione, ci sono io come coordinatore, i 4 facilitatori attuali ed il tutoring trio (e fin qui già ci conoscete: siamo tutti presentati proprio sul forum Trio), gli altri li conoscerete se e quando scenderanno in campo.
E' un team molto flessibile, chiunque potrebbe entrarci o uscirne - a parte me, almeno per il momento -, che ha bisogno di condividere non solo i valori di fondo (rif. statuto associativo Aif) ma anche le regole del gioco partecipativo (che non sono proprio semplici se uno non ha mai giocato su questi terreni).
Non state quindi troppo a chiedervi chi c'è dietro, basta alzare la testa e noi siamo lì, affacciati alle finestre della fortezza dell'Agorà !

Una cosa un personale: a pensarci bene vi ho presentato i primi 4 facilitatori e però ancora non mi sono presentato io.
Qualcuno, abbastanza legittimamente, me l'ha anche chiesto durante la riunione del 6.11, ma credo che la curiosità sia di molti: qual è la stanza dalla quale mi sto affacciando io ?
Nessuna, almeno qui in Toscana, nel senso che, ad oggi, non prevedo assolutamente nei prossimi mesi di operare su questo settore per la Regione, per qualche Provincia, per qualche agenzia formativa, per qualche soggetto terzo (anche se in passato ho girato per i corridoi di Studio Meta, ed anche più recentemente in quelli di Saforet), almeno all'interno di queste strutture ed in modo strutturato, magari raccatterò qualche consulenza che non fa mai male che unita ad altre esperienze che sto conducendo (in altre regioni, o in campi di applicazione differenti dal LLL) mi consentirà di soddisfare, almeno spero, le esigenze quotidiane della mia famiglia.
Tutto qui, tranquilli che il vostro coordinatore del gdl AiF FP è sufficientemente equidistante da tutti gli operatori e quindi spero di potermi affacciare dal balcone (oh, non fraintendetemi, almeno sul piano politico, dovreste sapere bene quali sono le mie tendenze, e magari vi sbagliate pure perchè io sono sempre e solo un tecnico !) o dal terrazzo su in cima, porto solo con me dei palloncini, non si sa mai, ma chiaramente evito di scendere al piano inferiore  ...
Per essere più esplicito: ho notato una certa diffidenza, a volte un di freddezza, eppure io sono sempre quello che nel primo Trio fine anni '90 ha pure creato una commnunity di formatori ed allora c'erano le parti sociali a gestire, il mitico Forel, il consorzio First, addirittura ancora prima ricordo di aver progettato un Pir sulla successione d'impresa: dubitare della mia onestà intellettuale o della mia schiettezza professionale credo non abbia molto senso, lo posso solo capire ... perchè il tempo passa, era quella quasi una'altra generazione ed io ero solo un capo progetto esperto ma sempre abbastanza giovane.
Ma oggi, giusto per chiarire bene la mia posizione, se sto creando questa fantastica agorà - e vi assicuro che a volte mi vengono i brividi pensando a quello che potremmo davvero fare - lo faccio per essere al servizio di tutti, di ogni formatore, agenzia formativa, mondo universitario, stuttura pubblica, tavolo politico ben comprese chiaramente le parti sociali ed i tavoli di concertazione.
So bene infatti quanto sia importante la concertazione per lo sviluppo di un territorio (non dimenticate che ho passato 4 anni anche in confindustria oltre ad aver lavorato  ... mi fermo qui, casomai guardate il mio cv): bene, ognuno di loro deve vedere l'agorà come uno strumento di arricchimento, o meglio questa è la nostra ambizione, e solo se sarà così potremo ben dire che l'agorà ha avuto successo !
Quindi, se restiamo in Toscana e nel settore del Life Long Learning, ho un solo cappello: quello dell'Aif Toscana gruppo FP, e questa à un'esperienza che mi voglio proprio gustare fino in fondo.
Per chiudere pertanto la prima parte, vi ricordo in massima sintesi che al momento potete sintonizzarvi su uno di questi canali:
- News periodiche per informare (senza informazione non ci può essere alcuna reale partecipazione),la raccolta la trovate sul mio sito,
- Forum Trio per sviluppare un confronto strutturato e costruttivo (con regole precise da seguire),
- Piazze toscane ed altri spazi di libertà per i nostri confronti de visu,
- altri canali come linkedin o facebook per raccogliere spunti e mantenere vivo anche il canale informale,
- per altro ci stiamo già pensando o attrezzando (come lo sviluppo di una nuova piattaforma sul sito della nostra associazione).

Chiudo brevemente con gli appuntamenti passati e futuri, lo spazio è sempre meno ma attenzione che sono notizie importanti anche queste:

> comincio con un cenno al dibattito molto stimolante, proprio in chiusura del Festival della Creatività, sul Web 3 (con un instant blog su youtube ai protagonisti): dalla folkseconomy all'intelligenza della rete, dai rischi per la collettività alla cultura della partecipazione democratica.
> un bel convegno a Pistoia il 7.11 scorso sulla "Flessibilità ed Occupazione": un confronto arricchito da molte statistiche ed esperienze interessanti tra i Centri per l'Impiego di importanti città italiane, un quadro comunque ancora da assestare alla ricerca del modello organizzativo più efficace.
> inaugurazione di Novolab: molto promettente l'impostazione, è un nuovo spazio di libertà ha detto qualcuno (non dico chi visto che siamo in campagna elettorale) ed è il punto di incontro tra il mondo della conoscenza, del lavoro e del territorio, e delle professionalità aggiungerei io (sarà anche una questione di linguaggio, ma "incrocio domanda - offerta di lavoro" mi sa di superato, si offre e si richiede competenza, meglio ancora, professionalità).
> AIB: interessante anche questo convegno e quello che ne può scaturire: in settimana c'è un attivo ristretto per discutere di rinnovamento organizzativo ed analisi di processo all'interno delle biblioteche.
> sta per entrare in azione anche il nuovo catalogo formativo ... a proposito, sul sito ufficiale non mi sembra di aver visto molto !

> uno spunto di riflessione: in mezzo al dibattito attuale sui problemi dell'education, si potrebbe inserire la recente - a dire il vero è stata pubblicata lo scorso luglio - comunicazione europea sulle competenze per il 21° secolo ? sarà il caso di utilizzarla anche per formulare proposte politiche e progetti di riforma più coerenti ? (oltretutto io ho fatto una verifica recente e non è vero che il burocratese sia proprio ostico ... quale Rappresentante dei Genitori nella scuola di mio figlio ho provato a dare in pasto questo documento ai ragazzi quindicenni...  e ne sono venute fuori molte discussioni interessanti e mature, ben aldilà di tutti i confronti / scontri ai quali abbiamo assistito la sera in tv,  ... credo che sia proprio questa la scuola del domani, che partecipa alla costruzione del proprio futuro in maniera responsabile e matura).
> chiudo con il grande processo partecipativo (il Town Meeting internazionale sull'ambiente) chiuso proprio ieri, con alcuni amici del gruppo TT abbiamo anche direttamente contribuito, sempre volontariamente ed entusiasticamente, per la buona riuscita dell'iniziativa. Meriterebbe una news tutta per , vi dico solo che per me è stata un'esperienza fantastica dove ho incontrato persone eccezionali con cui è stato possibile confrontarsi anche sul metodo (e non è che mi capiti tanto spesso !).

Per il futuro vi segnalo, oltre agli appuntamenti dei gruppi di lavoro già ricordati:
< un bel seminario sul "Tutor nella formazione continua" giovedì 20 di mattina organizzato da 2 agenzie formative presso il Centro per l'Impiego di Pistoia;
< il 4 dicembre alle 17.00, al Polo Universitario di Prato, il gruppo Web Semantico presenta il libro Scuola Domani;
< e ribadisco giovedì 21 a Livorno ... e non solo per mangiare il caciucco !

Alla prossima 

Luigi Taccone
Coordinatore gdl FP AiF

_____________________________
Per chi si è perso le puntate precedenti:
news 5 - 07.11.08

news 4 - 25.10.08
news 3 - 04.10.08
news 2 - 13.09.08
news 1 - 21.07.08