News n°9 - 22.12.08

Anticipo le ultime dell'Anno così invio anche una sorpresina che può essere utile a chi, per Natale, si vuole dedicare alla ... lettura !

Iniziamo questa volta dai consueti appuntamenti fissati sul territorio, spesso rituali per un fine d'anno ma alcuni molto interessanti, ad esempio da Irpet che il 15.12 ha presentato il rapporto 2007 sull'istruzione in Toscana: molto interessante anche l'evoluzione della normativa vista da una prospettiva storica ampia - l'analisi del passato è sempre una chiave di interpretazione  molto utile per comprendere dove siamo arrivati e cosa si può fare per il futuro.
Il rapporto, giunto ormai alla sua 3° edizione, dopo la nascita di ANSAS, Agenzia Nazionale per lo Sviluppo dell'Autonomia Scolastica, che ha assorbito le funzioni già svolte dall'INDIRE e dagli IRRE (Istituti Regionali di Ricerca Educativa), è stato affidato per la prima volta ad Irpet: oltre la consueta analisi qualitativa e di ricerca (e qui Ugo Virdia ha condotto un interessante processo di ascolto e di sintesi, un ottimo metodo di lavoro ancorchè limitato da un campionamento non casuale, a mio modesto parere carente proprio nei risultati che avrebbe potuto ottenere: mancano ad esempio riferimenti all'europa, alle competenze chiave, alle relazioni con l'impresa ecc.), si nota quindi bene anche l'approccio quantitativo all'analisi statistica ed il suo inquadramento nel contesto socio-economico.

Da esperto di formazione di lunga data, consentitemi però un'osservazione: non fermiamoci solo all'analisi economica della spesa, rischieremmo di perdere il senso di quello che facciamo, è certo molto difficile valutare il ROI nel nostro settore, ma oramai anche tutti gli organismi formativi toscani hanno i loro indicatori di performance già definiti (abbandono, successo formativo, efficienza economica: magari si possono definire meglio o se ne possono definire degli altri, ma prescindere dalla logica del rapporto costo/benefici può essere molto fuorviante ed in qualche modo ci riporta un al ... passato che abbiamo già saputo superare !).

Presente all'incontro anche l'assessore regionale Gianfranco Simoncini che ha messo ancora una volta in evidenza come le riflessioni attuali sulla riforma siano state ottenute anche grazie al protagonismo attivo della società civile (studenti, professori, genitori: comunicati del 12.12.08), pur ribadendo il fermo no della Toscana alla Gelmini (qui il link all'incontro con i sindacati) sui due punti che sono ora all'ordine del giorno nell'ambito del processo di riforma della scuola: il progetto di dimensionamento della rete scolastica e la riorganizzazione della scuola primaria.

Ancora Irpet, nella sua conferenza di fine anno questa volta, ci fa venire i brividi con le previsioni del 2009: il pil a -0,8 oggi ed a -1 nel 2009 confermano la piena recessione tra problemi strutturali e crisi finanziarie, la crisi del manifatturiero (industria - 3,5% nel 2008) e dell'export toscano (-5,5% nel trimestre) denunciano la perdita di competitività dei nostri settori principali, il peso molto relativo dell'industria (solo il 18% contro il 25% del centro-nord) nell'economia regionale come sintomo di una deindustrializzazione precoce, la crisi occupazionale che inizia a dispiegare tutti i suoi terribili effetti (per Confindustria - 600.000 lavoratori nel 2009 in tutta Italia).
Un mondo del lavoro che diventa sempre più precario, incerto e meno qualificato ... e l'importanza di avere una legge come la l.r. 32/2002 e di poter costruire su di essa il Life Long Learning, il diritto più importante per il cittadino e forse meno affermato nella nostra società, almeno a livello nazionale.

Ma anche Claudio Martini, presidente regionale dal 2000, sostiene (La Stampa di ieri) che per uscire dalla crisi occorre coinvolgere la gente, propone ad esempio sulla giustizia di aprire una grande consultazione di massa, facendo leva sulla legge 69/2007 per la partecipazione (a questo proposito, giusto per sottolinearne l'innovatività di questo impianto legislativo che può essere davvero un pilastro per la nostra democrazia, vi segnalo che anche i Paesi Baschi si stanno ispirando al modello toscano per la partecipazione).

Ed i segnali di un bisogno crescente di partecipazione si colgono anche a livello locale, ad esempio a Firenze e non solo, anche se qui alcune vicende giudiziarie amplificano enormemente il livello del confronto politico con qualche effetto distorsivo. Ma se guardiamo ai programmi elettorali - almeno a quelli che ho finora potuto vedere - dei candidati alle primarie (scusate ma mi limiterò solo alle iniziali, è meglio non fare troppi nomi per non essere poi accusati di fare l'ufficio stampa per qualche personaggio politico: mi è già successo su facebook !), possiamo trovare il concetto di Agorà nel programma di M.R. o il metodo della Giuria dei cittadini di Lyn Carson in quello di D.L.
Ed anche qualche iniziativa recente presenta questa caratteristiche, qui mi piace ricordare - proprio perchè fa leva sulla responsabilità e sulla capacità critica e costruttiva dei giovani - la campagna Io Controllo avviata dalla Provincia di Firenze: aumenta quindi il senso ed il valore del controllo sociale, sembra apparire una fase nuova, una democrazia più partecipata e meno schiacciata sulla rappresentanza.

Sfumo su questo argomento della partecipazione (che mi appassiona sempre più come potete vedere ... chissà che non ne approfitti in queste vacanze !) con l'ultima doverosa segnalazione: Piazza Toscana , il sito regionale sulla partecipazione su cui ho appena avviato un dibattito su @Lé, un progetto che sembra interessare sempre più anche in altre province più costiere.

Venendo a cose più nostre,
il 18.12 si è tenuta l'assemblea di AIF Toscana: eletto all'unanimità il nuovo Consiglio Direttivo - ci sono anch'io - e le mie intenzioni credo siano ormai chiare a tutti, il gruppo FP continua nel solco tracciato dal precedente consiglio ed a gennaio, alla prima riunione del nuovo CD, delineerà le sue azioni associative (segnalo ancora per i soci Aif, le elezioni, nel prossimo mese di marzo 2009, del nuovo Consiglio Direttivo Nazionale AIF).

Sulla gara lanciata in chiusura delle news n.8: procedura di aggiudicazione espletata, 4 concorrenti, 1 vincitore, nessun reclamo, qui per trasparenza i criteri di valutazione predeterminati e sufficientemente oggettivi:
" Gentile Partecipante alla Gara di Dragon Boat,
I criteri di valutazione sono ben 3:
- il primo sulla rapidità di risposta con peso al 40%,
- il secondo per la simpatia (altro 59% di peso),
- il terzo per la competenza specifica in materia (peso 1%).
Le procedure di valutazione chiudono alla prima riunione utile del gruppo AIF - FP, ovvero domani pomeriggio alle 16.00 presso le Oblate.
A disposizione per ogni ulteriore informazione,
Cordiali saluti, Il Presidente della Commissione Monocratica di Valutazione",
Essendo in fase di definizione del contratto si preferisce non fare ora troppa pubblicità sul vincitore, aggiornamenti nelle prossime news.

Sui lavori in corso nella nostra Agorà LLL, trovate invece molti aggiornamenti nel solito posto (ovvero sulla piattaforma Trio, dove si riscontra un buon movimento anche sul piano quantitativo con circa 40 messaggi e 600 visite), riprendo solo qualche spunto che merita di essere sottolineato:

- sulle "Competenze e processi di apprendimento", dove la condivisione del problema si è completata anche con una divertente sPETTEGOLAta sulle prospettive del nuovo Sistema Regionale delle Competenze, quasi in parallelo rispetto ad un ricco ciclo di incontri organizzati in 4 diverse province per presentare i risultati delle sperimentazioni condotte negli ultimi mesi sul SRC.
Tra le tante cose sperimentate, molti progetti hanno mirato alla revisione territoriale delle figure professionali per alcuni settori specifici (come l'orafo ad Arezzo ed il lapideo a Massa).
Nei vari dibattiti provinciali, la cosa forse più significativa che sta emergendo - sia pure nella condivisione direi molto diffusa sulla bontà dell'impostazione complessiva dell'impianto architetturale del nuovo repertorio - è la necessità, direi quasi strategica, di vedere il repertorio in modo molto più dinamico ed agganciato alle attuali esigenze di professionalità espresse dal mondo del lavoro; in questo senso appare decisivo procedere ad un rapido ed efficace aggiornamento dei valori di professionalità inseriti nel repertorio, proprio per non compromettere la qualità e l'efficacia di tutte le altre azioni operative che saranno attuate nel 2009 (validazione delle esperienze, certificazione, preselezione, colloqui di orientamento, progettazione offerta formativa, programmazione, analisi dei fabbisogni ecc.).
Credo pertanto di poter ben affermare quanto siamo in linea con gli obiettivi ed i tempi che ci siamo dati: e sarebbe proprio il colmo se proprio noi non riuscissimo a dare il buon esempio agli altri settori economici !
E qui consentitemi di ringraziare pubblicamente
Elisabetta Giovacchini - area Lavoro della Provincia di Firenze - che, oltre ad essere stata la persona più citata (e si sa che la democrazia è ... chiacchierona !) nell'incontro del 16.12 nella sala gremita di Luca Giordano, ha avuto il coraggio (?, si perchè è stata la prima !) di apprezzare pubblicamente il lavoro svolto dalla nostra Agorà: ti aspettiamo con impazienza !

- sullo "Spazio europeo dell'apprendimento", dove il FP Daniele Bettinetti ha già concluso il primo ciclo di brainstorming dell'Agorà, dalla fase 1 alla fase 4 di implementazione e secondo i tempi e gli step programmati. Nella sezione Documenti del nostro forum Trio, il nostro tutoring Cristina De Martis ha già inserito i documenti (di provenienza europea, nazionale e regionale) ed i link che sono stati selezionati per voi e che rappresentano il riferimento minimo ed essenziale per essere aggiornati nel nostro settore in questo momento.
Nelle fasi di confronto con il
Theme Team sono state anche individuate alcune procedure di aggiornamento di questa reference di settore, a breve infatti ci aspettiamo grosse novità:
sia in tema di ECVET, sia a livello regionale (probabilmente per fine anno saranno disponibili nuovi documenti ufficiali sul nuovo SRC), sia a livello nazionale con tempi chiaramente un più lunghi visto il recente rinvio della riforma delle superiori.

Per vostra comodità, ma anche se volete fare a vostra volta un regalo intelligente e per nulla costoso (visti i tempi non guasta !):


I Documenti selezionati dallo Spazio Europeo dell'Apprendimento:

IT1 - il nuovo obbligo di istruzione - settembre 2007.pdf  http://www.taccone.net/DocumentiTrio/IT1%20-%20il%...one%20-%20settembre%202007.pdf
IT2 - linee guida regolamento dmPI 139 22-08-07 legge 296-06 obbligo istruzione 21-12-07.pdf  http://www.taccone.net/DocumentiTrio/IT2%20-%20lin...go%20istruzione%2021-12-07.pdf
RT1 - documento di lavoro SRC 04-02-08.pdf  http://www.taccone.net/DocumentiTrio/RT1%20-%20doc...%20lavoro%20SRC%2004-02-08.pdf
RT2 - bozza discussione SRC vincoli opportunita risorse 05-12-08.htm  http://www.taccone.net/DocumentiTrio/RT2%20-%20boz...unita%20risorse%2005-12-08.htm
RT3 - bozza modifiche regolamento esecuzione 05-12-08.htm  http://www.taccone.net/DocumentiTrio/RT3%20-%20boz...to%20esecuzione%2005-12-08.htm
UE1 - raccomandazione 2008-C111 EQF 23-04-08.pdf  http://www.taccone.net/DocumentiTrio/UE1%20-%20rac...2008-C111%20EQF%2023-04-08.pdf
UE2 - raccomandazione 2006-962 competenze chiave 30-12-06.pdf  http://www.taccone.net/DocumentiTrio/UE2%20-%20rac...etenze%20chiave%2030-12-06.pdf
UE3 - comunicazione 2008-425 cooperazione scolastica 03-07-08.pdf  http://www.taccone.net/DocumentiTrio/UE3%20-%20com...ne%20scolastica%2003-07-08.pdf
UE4 - proposta raccomandazione 2008-70 ECVET 09-04-08.pdf  http://www.taccone.net/DocumentiTrio/UE4%20-%20pro...2008-70%20ECVET%2009-04-08.pdf

 
Ed i ( magnifici 7 ) Links :

ISFOL http://www.isfol.it
INDIRE http://www.indire.it
Regione Toscana http://www.rete.toscana.it
Politiche Europee di Istruzione e Formazione http://europa.eu/pol/educ/index_it.htm
Europass http://www.europass-italia.it
Programma Europeo di Apprendimento Permanente http://www.programmallp.it
Processo di Bologna http://www.processodibologna.it


Buona lettura e soprattutto ... Buon Natale !!!
Arrivederci al prossimo Anno,
Luigi Taccone
coordinatore gdl AIF FP

_____________________________
Per chi si è perso le puntate precedenti:
news 8 -  08.12.08

news 7 -  19.11.08
news 6 -  16.11.08
news 5 -  07.11.08
news 4 - 25.10.08
news 3 - 04.10.08
news 2 - 13.09.08
news 1 - 21.07.08